Autunno: come affrontare il cambio di stagione?

Pubblicato il 25/10/2021 - Nella categoria Ultime notizie di salute

  • 0

L'autunno è arrivato e, come ogni anno, il conseguente cambio di stagione e l’abbassamento repentino delle temperature, portano con sé il rischio di contrarre i più comuni malanni di stagione, quali raffreddore, mal di gola e tosse, oltre a provocare disturbi ed alterazioni del normale equilibrio intestinale. Non solo; il rientro al lavoro, a scuola ed alla frenetica routine quotidiana, comportano un calo di energia ed una relativa difficoltà nell’affrontare la quotidianità con la giusta grinta. Secondo alcuni studi, in questo periodo l’organismo entra in crisi a causa delle variazioni climatiche di temperatura, umidità e pressione, che vanno ad influenzare specifiche sostanze chimiche chiamate neurotrasmettitori, implicate nella sfera emotiva. Inoltre, quando si avvicinano le due stagioni critiche, l’estate e l’inverno, il corpo si prepara al cambiamento netto (caldo o freddo) rispondendo con variazioni ormonali; in particolare, la maggiore esposizione alla luce modifica i livelli di secrezione di melatonina, un ormone che regola il ritmo sonno-veglia, mentre una minore temperatura innalza la funzione tiroidea. 

Infine, da non sottovalutare il cambio dell’ora legale ed i relativi effetti: più ore di luce e meno ore di sonno, infatti, possono alterare le funzioni e causare disagi nei soggetti non abituati a ad uno stile di vita attivo e dinamico. 

Quali sono i sintomi dell'astenia autunnale?

La così detta astenia autunnale (fastidi come stanchezza, debolezza, ansia ed irritabilità) dipende dal brusco calo del tempo trascorso alla luce del sole, poiché le giornate diventano più corte e perché si trascorre la maggior parte del tempo al chiuso, in ufficio, a casa o a scuola. Tale fenomeno è strettamente legato a variazioni della serotonina, ormone che regola il tono dell’umore e la stessa concentrazione e può influire sulle proprie performance. Dunque in questo periodo è facile svegliarsi al mattino e sentirsi stanchi ed affaticati come se non si fosse mai dormito, fenomeno diffuso a tutte le fasce di età, tanto agli adulti quanto ai bambini, ed un calo di efficienza ed efficacia anche nello svolgimento delle singole attività quotidiane.  

Come contrastare questi disturbi?

Innanzitutto, per affrontare al meglio tali disturbi è necessario acquisire uno stile di vita sano ed equilibrato, così da ripristinare un adeguato ciclo sonno-veglia, necessario per far fronte ai maggiori impegni richiesti; pertanto, bisogna fissare una corretta routine del sonno, andandosi a coricare ed alzandosi tutti i giorni alla stessa ora, evitando di riposare il pomeriggio e creando un ambiente favorevole nella propria camera. Inoltre, è utile praticare una regolare attività fisica, che aiuta a recuperare energia e concentrazione e a dormire meglio e cercare di ritagliarsi dei momenti per stare all’aperto e beneficiare della luce del sole. 

Cosa mangiare in autunno

Durante il passaggio dalla stagione più calda a quella più fredda è ancora più importante seguire una dieta corretta che ci consenta di assimilare tutte le vitamine e i minerali di cui abbiamo bisogno per sentirci forti e più carichi. Questo vuol dire consumare frutta e verdura di stagione ma non solo, la vitamina D, che apporta dei benefici alle ossa, si trova per esempio nel pesce azzurro, nei latticini, nelle uova e nelle verdure a foglia verde. La vitamina B invece, essenziale per il normale metabolismo e protegge capelli, pelle ed occhi, è contenuta nel riso integrale, nei legumi, nella soia e nella frutta a guscio. Infine, il selenio, potente antiossidante, lo si trova nel pesce, nelle patate e nel frumento, mentre lo zinco, importante per la salute delle ossa, dei muscoli e della pelle, è presente nella carne rossa, nei legumi (in particolare le lenticchie), nelle uova e nei frutti di mare. 

Cosa fare se non si riesce a seguire una dieta varia ed equilibrata?

In tal caso, per rafforzare le difese immunitarie, così da tenere lontani i malanni di stagione, e per assicurarsi un apporto completo di minerali e vitamine un alleato fedele sono gli integratori alimentari, ecco una lista di quelli che i nostri farmacisti consigliano in base alle varie esigenze: 

Polase Integratore di Sali Minerali Gusto Arancia - 24 Bustine

Polase Integratore di Sali Minerali Gusto Arancia - 24 Bustine

Integratore alimentare di Sali minerali, indicato in situazioni nelle quali si ha una perdita di Potassio e Magnesio. Il Magnesio contribuisce alla riduzione di stanchezza e fatica, al normale metabolismo energetico ed aiuta a ripristinare l'equilibrio elettrolitico, mentre il Potassio contribuisce al mantenimento di una normale pressione sanguigna; insieme, sono essenziali per il normale funzionamento muscolare e del sistema nervoso.

Psyllogel Fibra Integratore per Benessere Intestinale - 20 Bustine

Psyllogel Fibra Integratore per Benessere Intestinale - 20 Bustine

Favorisce la regolarità del transito intestinale, ripristina l’equilibrio della flora batterica intestinale ed aiuta a rallentare l'assorbimento dei nutrienti, così da favorire il metabolismo di carboidrati e lipidi.

Hulka Vea Lipogel Idratante Protettivo 200 Ml

Immunilflor Mini Drink Integratore per Rafforzare le Difese Immunitarie - 12 Flaconcini

Favorisce le naturali difese dell'organismo e delle prime vie respiratorie, con la sua formula bilanciata che integra le proprietà dell'echinacea, uncaria, dello zinco e vitamina C con 2 miliardi di Fermenti tindalizzati.