Come igienizzare correttamente le mani?

Pubblicato il 18/01/2021 - Nella categoria Ultime notizie di salute

Ogni volta che tocchiamo qualcosa, entriamo in contatto con germi e batteri, che spostandosi dalle superfici, passano sulla nostra pelle. Per questo, soprattutto in un periodo così particolare come quello che stiamo vivendo, lavarsi e disinfettarsi le mani spesso, anche quando non sono visibilmente sporche, è una corretta abitudine, nonché un naturale gesto quotidiano.
Un lavaggio accurato, eseguito nel modo giusto e con prodotti idonei, è sufficiente ad eliminare la maggior parte dei batteri.

Perché lavare ed igienizzare spesso le mani

Tra i microrganismi che normalmente risiedono sulla nostra pelle, possono nascondersi microrganismi patogeni responsabili di molte malattie. Il corpo è predisposto ad affrontarli, ma in una situazione di pandemia, lavarsi le mani diventa un alleato prezioso per la nostra protezione.

Quando bisogna lavare le mani?

Il lavaggio delle mani, è un gesto quotidiano che si dovrebbe ripetere spesso, in particolar modo:

  • Quando si entra in contatto con gli alimenti perché i batteri che trasportiamo sulle mani possono passare con molta facilità al cibo ed essere ingeriti;
  • Dopo aver starnutito o dopo essersi soffiati il naso;
  • Dopo essere andati in bagno; 
  • Dopo aver maneggiato soldi o usato mezzi di trasporto;
  • Dopo essere stati in contatto con animali;

L’igiene delle mani non è importante solo per proteggere noi stessi, significa in primo luogo aver a cuore la salute del prossimo: i microrganismi che si depositano sulle mani possono essere trasmessi, toccando superfici e persone. Le mani vanno quindi lavate e disinfettate spesso.

Come si lavano le mani con acqua e sapone?

Il lavaggio delle mani, è un’azione molto importante, che deve essere eseguita con attenzione e scrupolosità. Non bisogna infatti, trascurare nessuna zona, per eliminare i batteri ed avere mani correttamente igienizzate. Per prima cosa bisogna togliere, se presenti, anelli o bracciali per raggiungere tutta la superficie ed evitare di tralasciare le zone coperte da quest’ultimi. Particolare attenzione deve essere data anche al polso, normalmente esposto agli agenti esterni.

Il lavaggio delle mani con acqua e sapone deve avvenire per un tempo di 40-60 secondi.

I passaggi da osservare, quando si lavano le mani con acqua e sapone, indicati dalle linee guida dell’OMS sono:

  • Bagnare le mani con l’acqua, preferibilmente corrente;
  • passare il sapone liquido. Alcuni germi, infatti possono proliferare sulle saponette;
  • Insaponare le mani con cura;
  • Passare per bene il sapone su tutte le superfici, sfregando con decisione, senza trascurare lo spazio tra le dita e sotto le unghie;
  • Sciacquare abbondantemente;
  • Asciugare le mani con un asciugatore elettrico, se fuori casa, utilizzare una salvietta pulita monouso;
  • Utilizzare la stessa salvietta per richiudere il rubinetto dell’acqua, per evitare di entrare nuovamente in contatto con possibili microrganismi presenti sulla superficie

Prodotti consigliati per igienizzare le mani

Ecco alcuni prodotti consigliati da Farmacia Saltarelli per igienizzare e proteggere le mani:

Amuchina Gel Igienizzante Mani 80 Ml

Amuchina Gel Igienizzante Mani 80 ml

Gel specificatamente studiato per igienizzare a fondo la pelle delle manie.

Higiene Mani Gel Igienizzante 100ml

Higiene Mani Gel Igienizzante 100 ml

Igienizza efficacemente le mani. Contiene glicerina, lanolina ed urea. Gradevole profumazione al limone.

Come igienizzare le mani fuori casa

Quando si è fuori casa, è possibile igienizzare le mani con una soluzione idroalcolica a base di glicerina. E’ preferibile scegliere prodotti, dotati di erogatore, per non farlo mai entrare in contatto con le mani sporche, lasciando così il prodotto pulito e più volte utilizzabile.
La soluzione idroalcolica deve essere applicata per almeno 20-30 secondi sulle mani asciutte.

Consigli per avere le mani igienizzate

Per avere mani sempre protette, ed evitare il deposito dei batteri sulla pelle, oltre al lavaggio frequente durante la giornata, è consigliabile portare con sé una scorta di guanti monouso. Per il contatto con superfici ed oggetti esterni, l’utilizzo dei guanti è utile per prevenire il contagio. In caso di soggetti allergici, sono disponibili guanti con un basso livello di proteine solubili del lattice. Il rischio di allergie viene sensibilmente ridotto e le mani restano protette.
A fine giornata per contrastare la secchezza delle mani e conseguente screpolatura, dovuta ai numerosi lavaggi, ricordiamo che è buona norma applicare creme nutrienti ed idratanti che agiscono con un’azione lenitiva sulle cuti sensibili e riparano la pelle screpolata.

Le mani saranno così sempre igienizzate ed idratate!